Pochissimi gli aggiusti alle sentenze di primo grado e la conferma integrale delle condanne a trent’anni di reclusione per Luca Arzu e Giovanni Olianas – ex vicesindaco di Villagrande –, ritenuti capi di un’organizzazione criminale che ha messo a segno vari colpi dal 2013 al 2016 con armi da guerra: questa la richiesta del sostituto procuratore generale, Michele Icani, alla Corte d’appello di Cagliari.

Come riporta ANSA, una lunghissima requisitoria scritta di oltre 300 pagine per sollecitare la conferma della sentenza pronunciata lo scorso anno dal Tribunale di Lanusei: dopo otto giorni di camera di consiglio, erano state inflitte condanne per quasi due secoli e mezzo di reclusione a 24 dei 26 imputati.

Il capo indiscusso dell’organizzazione, per Icani, è Giovanni Olianas.

In primo grado, Olianas e Arzu erano stati condannati a 30 anni, 20 invece gli anni inflitti ad Angelo Lostia e Sergio Arzu, 21 a Fabrizio Manca. Il pg ha chiesto di ridurre solo tre condanne: quella di Gianluigi Olianas, da 7 anni e mezzo a 6 anni e mezzo, di Lostia, da 20 a 19, e di Simone Balloi, da 18 a 17 anni.

Il 10 luglio parleranno le difese. La sentenza è attesa a settembre.

L’articolo Assalti ai portavalori: chiesta la conferma dei trent’anni per Olianas e Arzu proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

Locanda degli artisti



Seguici su Facebook

Copyright 2019 Locanda degli Artisti| Amll Rights Reserved | codice iun E8205 | Powered by Apioraggio | Condizioni di prenotazione