Il Comando di Sassari ha potenziato durante la giornata il dispositivo di soccorso per fronteggiare l’allerta meteo della zona della Gallura. Mezzi e specialisti soccorritori fluviali sono confluiti nel pomeriggio presso il distaccamento di Olbia.

Dunque dopo il nuorese l’ondata di mal tempo che ha provocato vittime e danni ingenti, si sta spostando verso il nord dell’isola. Mentre scatta la macchina dei soccorsi nella zona di Bitti la più colpita, il sassarese si prepara.

Il Sindaco di Olbia avvisa i soui concittadini: «È previsto in queste ore un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo e, per questo, dobbiamo mantenere alta l’attenzione e continuare a seguire rigorosamente tutte le norme di autoprotezione.
Si esorta ad evitare di uscire dalle proprie case – avverte Nizzi- sia in automobile che a piedi, durante tutta la durata dell’allerta. Non bisogna uscire, a maggior ragione, per andare a vedere eventuali danni in città: le forze dell’ordine stanno lavorando incessantemente per svolgere questo importante compito. Si raccomanda, inoltre, di lasciare i piani seminterrati o i piani terreni nelle aree a rischio, e di portarsi ai piani superiori».

«Abbiamo ordinato la chiusura del sottopasso di via Amba Alagi e via Escrivà, dell’intera via Tramontana a Pittulongu, di altre strade all’interno della città a scopo precauzionale. Chiusi inoltre i cimiteri cittadini e il parco urbano Fausto Noce. Il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nelle abitazioni private è stato sospeso fino a lunedì, pertanto, nemmeno questa sera, bisogna mettere fuori da casa i mastelli.
Il Centro Operativo Comunale – conclude il primo cittadino- continua ad essere attivo per mettere in atto tutte le misure di salvaguardia della popolazione a seconda dell’evolversi della situazione».

L’articolo La perturbazione si sposta a Nord: l’appello del Sindaco, potenziati i mezzi dei Vigili del fuoco proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News La Redazione

Powered by WPeMatico

«La Regione – ha affermato il Presidente – è al fianco delle comunità colpite, in particolare quella di Bitti, e si adopererà con ogni mezzo per la ripresa delle normali attività. In serata, prosegue il Presidente, ho convocato una riunione straordinaria della Giunta Regionale per proclamare lo stato di calamità naturale. La Giunta presenterà in aula, lunedì, un emendamento all’assestamento di bilancio per destinare i primi fondi a sostegno delle attività danneggiate, per le quali saranno avviati gli accertamenti».

Il Presidente della Regione Christian Solinas ha presieduto nel pomeriggio un vertice nella sede della Protezione Civile Regionale che coordina le operazioni di soccorso alle popolazioni colpite dall’alluvione che si è abbattuta su vaste zone dell’Isola.

«Tutta la macchina dei soccorsi regionale – ha detto il Presidente – è mobilitata per fronteggiare l’emergenza, con centinaia di uomini in campo e decine di mezzi, che si affiancano a quelli dei vigili del fuoco. Il nostro primo pensiero va alle persone che hanno perso la vita e che risultano ancora disperse a causa di un evento catastrofico, il più grave degli ultimi decenni, di potenza 3 volte superiore all’uragano che 7 anni fa provocò numerose vittime e ingenti danni».

Il Presidente Solinas, a nome dei Sardi, ha ringraziato i numerosi rappresentanti delle istituzioni che in queste ore hanno manifestato la loro solidarietà e vicinanza alla Sardegna

L’articolo Solinas «Riunione straordinaria della Giunta Regionale, proclamato lo stato di emergenza» proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News La Redazione

Powered by WPeMatico

«Il Governo e il Ministero della Difesa sono vicini ai cittadini colpiti duramente dai violenti nubifragi – afferma Calvisi- che si sono abbattuti nelle ultime ore in tutta la Sardegna. Il maltempo ha interessato soprattutto il nuorese, causando vittime e danni in particolare a Bitti, paese duramente colpito anche dal “Ciclone Cleopatra” nel 2013».

«Voglio, inoltre, rivolgere un pensiero commosso – ha aggiunto il Sottosegretario alla Difesa – e la mia vicinanza ai familiari delle tre vittime di questa terribile alluvione. La Difesa ha inviato alcuni mezzi del Genio Militare per rimuovere il fango e ripristinare la viabilità nel paese».

«In questo momento, alcuni mezzi movimento terra del 5° Reggimento Genio Guastatori della Brigata Sassari stanno raggiungendo Bitti dove opereranno in stretto coordinamento con la Protezione civile, i Vigili del fuoco e le Forze dell’Ordine a supporto della popolazione. La Difesa è pronta – ha concluso Calvisi- ad inviare eventuali ulteriori concorsi su richiesta delle autorità territoriali».

 

Frame da Skytg24

L’articolo A Bitti i mezzi Militari per rimuovere il fango, molte famiglie hanno dovuto lasciare le loro case proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News La Redazione

Powered by WPeMatico

Firmato l’accordo tra la Regione Sardegna e medici di famiglia che prevede l’utilizzo da parte di questi ultimi di tamponi antigenici rapidi durante l’attività ambulatoriale o domiciliare a favore dei propri assistiti (ANSA).

Come riportato dall’Ansa, il medico esegue i test ai contatti stretti asintomatici da lui individuati o segnalati dal Dipartimento di prevenzione in attesa di tampone rapido, a casi sospetti di contatto che lo stesso medico si trova a visitare e che decide di sottoporre a test rapido, a contatti stretti asintomatici allo scadere dei 10 giorni di isolamento e identificati in base ad una lista trasmessa dal Dipartimento di prevenzione.

L’accesso dei pazienti avverrà su prenotazione e previo triage telefonico e valutazione clinica, e in ogni caso i test antigenici non possono essere oggetto di richiesta da parte del paziente.

Per l’esecuzione dei tamponi saranno individuate strutture fisse o mobili rese disponibili dai Comuni o dalle Aziende del Servizio sanitario regionale, messe a disposizione dei medici di medicina generale che non eseguiranno i test nel proprio studio professionale. L’intesa siglata prevede anche forme di adesione dei medici al servizio di esecuzione del tampone al domicilio del paziente, con l’eventuale coinvolgimento delle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca).

L’articolo Covid-19, tamponi antigenici anche dai medici di famiglia: l’accordo con la Regione proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Roberto Anedda

Powered by WPeMatico

Dal Governo possibile mossa per una riapertura delle scuole in sicurezza. In aula gli studenti di tutta Italia potrebbero essere chiamati anche il sabato e la domenica. E per di più, c’è l’ipotesi di allungare le giornate di lezione, sino alle 20.00.

La proposta arriva da Paola De Micheli, ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture. “In classe anche il sabato e la domenica”. Una proposta che subito è andata a cozzare contro la netta opposizione da parte del personale docenti e del reparto in generale. Nel corso di una intervista al quotidiano ‘La Repubblica’ la Micheli ha ipotizzato la messa in atto di giornate lunghe, che vadano dalle ore 08:00 alle ore 20:00 e sempre in presenza. Anche il sabato e la domenica”.

L’articolo Scuole, proposta del Governo: in classe anche la domenica e lezioni sino alle 20 proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Gianmarco Cossu

Powered by WPeMatico

Nella giornata odierna, il Consorzio di Bonifica d’Ogliastra ha festeggiato i “primi” 9o anni di storia.

Era infatti il 27 novembre del 1930 quando il Re d’Italia Vittorio Emanuele III° emanò il decreto di costituzione del “Consorzio di bonifica e trasformazione fondiaria dell’Agro di Tortolì”, che a seguito della fusione – nel 1996 – con quello del Pelau Buoncammino con sede a Cardedu, ha dato vita all’attuale ente di bonifica.

 

Il Consorzio è una realtà nel territorio dell’Ogliastra, ne fanno parte ben 17 dei 23 comuni e si estende per oltre 31.000 ettari lungo tutta la fascia centro orientale della Sardegna.

È un Ente pubblico economico su base associativa, che esercita attività di interesse generale, pur essendo espressione del mondo agricolo. Inoltre sono circa 4.000 i soci che ne fanno parte di cui oltre 2.600 agricoltori e 1.600 extra-agricoli.

Alla guida dell’Ente, dallo scorso mese di gennaio c’è il giovane presidente Andrea Solanas, direttore generale è l’ing. Marcello Giacobbe. Sono oltre 20 i dipendenti attualmente in servizio effettivo.

A causa delle misure per il contenimento della diffusione del Covid-19, non si è potuta tenere alcuna cerimonia pubblica, ma la festa è solo rinviata di pochi mesi. È infatti in programma l’organizzazione di un convegno pubblico durante il quale verranno attribuiti dei riconoscimenti a personalità e dipendenti che si sono adoperati e distinti in questi primi 90 anni di storia consorziale.

L’Ente infatti durante i primi decenni si è adoperato nelle attività di bonifica del territorio, nella realizzazione di strade, di opere di elettrificazione rurale, di opere di difesa e protezione dai fiumi, ma anche canali al fine di ridurre le aree paludose e malsane in cui covava la malaria.

Si è quindi proceduto alla realizzazione delle opere irrigue, dapprima “a canaletta”, quindi tubate e poi in pressione. Inoltre si è  contribuito alla costituzione della centrale ortofrutticola di Tortolì e delle cantine sociali di Jerzu e di Tortolì.

La costruzione della diga di Santa Lucia negli anni ’90 ha consentito infine dare l’acqua oltre che all’agricoltura anche all’industria. Infatti la Cartiera di Arbatax ha potuto operare grazie all’acqua fornita dal Consorzio di bonifica.

A cavallo tra il vecchio millennio e l’attuale, sono state realizzate importanti opere di difesa idrogeologica, quindi i lunghi anni di commissariamento (quasi 20) e la L.R. 6/2008 hanno condizionato non poco le prospettive di sviluppo dell’ente.

Oggi il Consorzio di bonifica si occupa di gestire in maniera oculata la risorsa idrica, di distribuirla e di proteggere il territorio dalle acque alluvionali e dai rischi idrogeologici.

Ma il Consorzio, seppure con i suoi 90 anni, pensa al futuro, è proiettato a nuove sfide adattandosi all’evoluzione dei tempi.

Il comparto agricolo del territorio dell’Ogliastra deve crescere, nuove zone devono disporre delle infrastrutture irrigue, l’acqua nella piana di Bari Sardo e Cardedu, ma anche nella zona di Orzili di Arzana e di Bau Nuxi di Ilbono, di Pranu Mannu di Talana, di Su Spinedu a Villagrande, si spera che diventino quanto prima delle realtà. Inoltre nuove alleanze e sinergie sono necessarie per influire sull’assetto regionale, i problemi di nuova infrastrutturazione irrigua sono rimasti da troppo tempo inattuati nel comprensorio. Anche lo spopolamento dei nostri paesi oltre che l’economia del territorio ne trarrebbero certamente giovamento.

Il Consorzio di Bonifica d’Ogliastra intende proporsi, nei prossimi anni, per avere un ruolo trainante ed essenziale non solo per gli imprenditori agricoli ma per tutta la collettività. L’acqua è il fattore essenziale per un’agricoltura sempre più appetibile su mercati sempre più aperti. Per questo necessario produrre di più, ma soprattutto con maggiore qualità e valore aggiunto, ma pur sempre con un occhio attento ai costi di produzione.

L’articolo Consorzio di Bonifica Ogliastra, oggi festeggia 90 anni di storia proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Roberto Anedda

Powered by WPeMatico

Incidente mortale sul lavoro nelle campagne di Belvì, presso la località “Funtana Frida”.

Nella serata odierna, un uomo è stato travolto dalla sua motozappa mentre faceva dei lavori in un terreno agricolo.

Purtroppo, il 52nne è deceduto a seguito delle gravi ferite riportate, nonostante il tentativo di salvargli la vita da parte dei soccorritori.

Sul posto sono intervenuti: la squadra dei Vigili del Fuoco di Sorgono, i Carabinieri di Belvì, il personale del Corpo Forestale regionale della stazione di Aritzo e il servizio sanitario 118 di Tonara e Sorgono con un medico, che ne ha constatato la morte.

L’articolo Belvì, travolto dalla motozappa mentre lavorava: muore 52enne proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Roberto Anedda

Powered by WPeMatico

Lùchidu est s’ammentu risulanu
Como dechesett’annos sepultatu,
Gai torret su vile rimitanu
Chi l’at eternamente cundennatu.

Lucido è il ricordo del sorriso
adesso 17 anni sepolto
faccia la stessa fine il vile farabutto
che l’ha eternamente condannato

Con queste parole i suoi compagni l’hanno ricordata oggi con un necrologio, su La Nuova Sardegna, “Sos cumpanzos tuos chi non t’an a irmenticare mai”, si firmano.

Luisa Manfredi aveva 14 anni quando venne uccisa con una fucilata mentre si trovava sul balcone di casa sua. Essere figlia di Matteo Boe la sua colpa.

Era il 25 novembre 2003, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Un delitto efferato nel segno di una logica di vendette dalla quale la nostra terra stenta ancora ad affrancarsi.

Luisa adesso è sepolta a Castelvetro di Modena, dove sua madre Laura ha trasferito la salma. I suoi assassini sono liberi, non sono mai stati individuati per questo i compagni si augurano che almeno la giustizia divina sia intervenuta a togliere loro la vita, come loro tolsero alla giovanissima ragazza il sorriso.

L’articolo Luisa Manfredi: uccisa 17 anni fa, appena 14enne, con una fucilata, i suoi compagni la ricordano proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News dalila

Powered by WPeMatico

Si riscontrano 14 nuovi positivi e 10 negativizzati al Covid-19 a Tortolì, che portano il numero degli attuali contagiati a 59.

A comunicarlo è stato il sindaco Massimo Cannas, attraverso una nota ufficiale.

Si legge nel documento: “Sono 59 le persone attualmente positive al coronavirus a Tortolì, secondo i dati comunicati dal servizio di igiene pubblica. Dall’ultimo bollettino ad oggi, si sono registrati 14 nuovi casi e 10 guarigioni, che portano il totale dei negativizzati a 49 – da inizio ottobre -.

Aggiunge Cannas: “Questa mattina si è tenuto in Comune un incontro con i dirigenti scolastici per fare il punto sulla situazione Covid e per valutare le prossime azioni da intraprendere. I dirigenti stanno individuando le classi e le procedure per avviare i tamponi sugli alunni, secondo i protocolli sanitari previsti.”

“Si raccomanda di continuare ad osservare, sempre, le regole di sicurezza per il contenimento del virus.” Conclude il sindaco.

L’articolo Covid-19, a Tortolì 14 nuovi positivi e 10 negativizzati: 59 gli attuali contagiati proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Roberto Anedda

Powered by WPeMatico

Arrivano buone notizie da Girasole, dove hanno dato esito negativo tutti i tamponi eseguiti presso la locale scuola dell’Infanzia. Quindi da domani si potrà rientrare in classe.

A dare la notizia è stata l’Amministrazione comunale, attraverso una nota ufficiale.

Si legge nel documento: “Si comunica che nelle giornate di lunedì 23 e martedì 24 novembre l’igiene pubblica presso l’ambulatorio di Girasole in Via Dante ha somministrato i tamponi a tutti i bambini, agli insegnanti e al personale ATA della nostra scuola dell’Infanzia. I test fortunatamente hanno dato tutti esito negativo e da domani i nostri bambini potranno rientrare regolarmente e in sicurezza a scuola.”

Aggiunge la nota: “Nella giornata di domenica 22 inoltre è stata effettuata, da personale specializzato, la sanificazione dei locali.”

“Il nostro pensiero è ora rivolto costantemente all’insegnante che combatte contro il virus e che speriamo di riavere presto tra noi. Ringrazio i genitori, gli insegnanti, il personale ATA, la dirigenza scolastica, la Assl di Lanusei e gli uffici comunali per la collaborazione sperando sia un’esperienza unica”.

L’articolo Buone notizie da Girasole, screening Covid scuola dell’Infanzia: tamponi tutti negativi. Da domani in classe proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Roberto Anedda

Powered by WPeMatico

Locanda degli artisti



Seguici su Facebook

Copyright 2019 Locanda degli Artisti| Amll Rights Reserved | codice iun E8205 | Powered by Apioraggio | Condizioni di prenotazione