Bari Sardo, con la delibera del 29 aprile 2020, n. 23/3 l’Assessorato ai Lavori Pubblici della Regione Sardegna ha finanziato il progetto dell’amministrazione denominato ‘Lavori di ampliamento e messa in sicurezza del cimitero’.

A darne notizia, è il primo cittadino, Ivan Mameli.

“Un finanziamento di Euro 247.500,00 al quale si aggiunge una quota di cofinanziamento a carico del Comune di Euro 27.500 per un totale di Euro 275.000. Risorse importanti che garantiranno interventi che andranno al restauro della storica Cappella, alla messa in sicurezza di alcune parti pericolanti, all’abbattimento di barriere architettoniche a favore di soggetti diversamente abili, ampliamento e completamenti progettuali e altro. Il tutto verrà effettuato in accordo e in piena collaborazione della Curia e del nostro Parroco Don Giampaolo Matta. Vorrei dedicare questo finanziamento a tutti coloro i quali hanno, nel tempo, messo a disposizione il proprio impegno e il proprio lavoro per rendere il Cimitero sempre più bello e accogliente. Dal canto nostro cercheremo anche noi di fare la nostra parte. Non finiremo mai di imparare!!! Ringrazio inoltre tutta la SQUADRA ALTERNATIVA per il consueto impegno nel raggiungimento degli obbiettivi. Ringrazio inoltre l’Assessorato ai lavori Pubblici della RAS per il grande lavoro svolto. L’intero importo finanziato sarà erogato in un’unica soluzione nell’annualità 2021. Avanti così, uniti e determinati!”

L’articolo Bari Sardo, presto il Cimitero si rifarà il look: pioggia di soldi per interventi di restauro e messa in sicurezza proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

Per ringraziare dell’impegno profuso in questi mesi di emergenza da coronavirus le compagnie del gruppo Onorato Armatori hanno deciso di far viaggiare gratis medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari.

Come riporta Ansa, medici, infermieri, addetti ai servizi di pulizia, addetti alle mense ospedaliere e volontari che prenoteranno da oggi al 15 giugno il loro viaggio da effettuarsi entro il 31 dicembre su tutte le destinazioni in Sardegna, Sicilia, Elba e Arcipelago Toscano e Corsica, avranno uno sconto del 100% sul biglietto dei traghetti Moby, Tirrenia e Toremar.

Come meglio specificato, per poter aderire all’iniziativa, chiamata #unmaredigrazie, è sufficiente che il sanitario sia accompagnato da un altro adulto o da un bimbo fra i 4 e gli 11 anni e che inserisca nel form della prenotazione il codice sconto GRAZIE A TUTTI, senza nessun ulteriore adempimento. Poi, al momento del check-in, basterà semplicemente presentare insieme al biglietto il proprio tesserino professionale sanitario o una certificazione dell’amministrazione ospedaliera.

L’articolo Medici, infermieri e operatori sanitari viaggiano gratis su Tirrenia, Moby e Toremar proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Maria Luisa Porcella Ciusa

Powered by WPeMatico

Gavoi, un uomo è rimasto ferito da un colpo d’arma da fuoco in circostanze poco chiare.

Come riporta La Nuova, dalle prime indiscrezioni il ferimento potrebbe essere maturato dopo una lite in famiglia.

L’uomo si trova al San Francesco di Nuoro. Si indaga su cosa sia accaduto.

L’articolo Gavoi, uomo ferito da un colpo di pistola proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

Un’anziana donna di 92 anni è caduta dalle scale della sua abitazione, in via San Sebastiano a Barumini. La donna probabilmente ha perso l’equilibrio ed è caduta, sbattendo la testa.

Immediato l’allarme dei parenti, sul posto è arrivato l’elisoccorso ma ogni tentativo di rianimarla è stato inutile. Sul posto i Carabinieri.

L’articolo Tragedia a Barumini, anziana cade dalle scale e muore proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federico Fonnesu

Powered by WPeMatico

“Questa mattina si è tenuto in video conferenza presso la sala riunioni del Municipio il primo Tavolo tecnico sul Turismo con alcuni operatori del settore turistico ricettivo di Tortolì e Arbatax e varie associazioni di categoria”.

A darne notizia, con comunicato stampa, è l’amministrazione tortoliese.

“Un incontro, voluto fortemente dall’Amministrazione Comunale, che in questo non facile momento storico si offre come punto di riferimento per accogliere le voci degli operatori locali e programmare la ripartenza di un settore, quello del turismo, strategico per la Sardegna e in modo particolare per il nostro territorio.

L’obiettivo della Maggioranza è raccogliere le proposte e i suggerimenti dei vari operatori al fine di creare un pacchetto per la promozione della città come destinazione sicura per l’imminente stagione turistica, con uno sguardo anche al 2021.

Un lavoro in coordinamento dove il Comune si mette a disposizione anche a fare da portavoce alle esigenze e necessità varie degli imprenditori locali in questa fase di ripartenza.

Ci si è lasciati con un nuovo incontro operativo per la prossima settimana, in vista anche delle comunicazioni che arriveranno a breve dalla Regione. Il tavolo è aperto, gli operatori che volessero partecipare possono contattare gli amministratori per tutte le informazioni necessarie.”

L’articolo Turismo, primo tavolo tecnico in Comune in video-conferenza con gli operatori del settore proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

Non si registrano nuove positività al virus Covid-19, i casi accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza sono complessivamente 1.355. Un caso in più dunque, ma risalente a oltre un mese fa e non conteggiato.

È quanto rilevato dalla Protezione civile nell’ultimo aggiornamento. In totale nell’Isola sono stati eseguiti 53.294 test, 1326 in più rispetto a ieri. Sono 215 gli attualmente positivi. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 41, di cui 2 in terapia intensiva, mentre 172 sono le persone in isolamento domiciliare.

Si contano 1010 persone guarite. Le vittime sono 130, il dato rimane invariato rispetto a ieri, perché non risultano persone decedute per covid-19 nelle ultime 24 ore.

Sul territorio, dei 1.355 casi positivi complessivamente accertati, 250 sono stati registrati nella Città Metropolitana di Cagliari, 97 nel Sud Sardegna, 59 a Oristano, 79 a Nuoro, 870 a Sassari.

L’articolo Covid-19 in Sardegna: zero casi positivi e nessuna vittima. Oltre 1300 i test proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News dalila

Powered by WPeMatico

“Continuano i lavori di sistemazione della viabilità rurale” scrive sui social il primo cittadino di Lotzorai, Antonello Rubiu.

“Avevamo preso l’impegno di sistemare. La strada che dalla provinciale per Talana porta alla chiesetta di Santu Tomau. Impegno mantenuto.

Speriamo che anche quest’anno, nonostante il Corona virus, si tengano i festeggiamenti.”

L’articolo Lavori di sistemazione della viabilità rurale: la strada che porta alla chiesetta di Santu Tomau si rifà il look proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

“C’è anche Tortolì tra i comuni sardi selezionati dall’Istat per l’indagine epidemiologica nazionale del Ministero della salute sui quali sarà mappata la diffusione del virus a livello territoriale”.

A dare questa informazione, l’amministrazione comunale tramite la pagina social.

“Da ieri, lunedì 25 maggio, i volontari della Croce Rossa hanno avviato un’indagine di sieroprevalenza dell’infezione da virus SARS-CoV-2 per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo coronavirus, anche in assenza di sintomi.

Il test verrà eseguito su un campione di 150mila persone residenti in 2mila Comuni, distribuite per sesso, attività e sei classi di età.

Gli esiti dell’indagine, diffusi in forma anonima e aggregata, potranno essere utilizzati anche per altri studi scientifici e per l’analisi comparata con altri Paesi europei. Per ottenere risultati affidabili e utili è fondamentale che le persone selezionate per il campione aderiscano.

Partecipare non è obbligatorio, ma conoscere la situazione epidemiologica nel nostro Paese serve a ognuno di noi.

Le persone selezionate saranno contattate al telefono dai centri regionali della Croce Rossa Italiana per fissare, in uno dei laboratori selezionati, un appuntamento per il prelievo del sangue. Il prelievo potrà essere eseguito anche a domicilio se il soggetto è fragile o vulnerabile.

Al momento del contatto verrà anche chiesto di rispondere a uno specifico questionario predisposto da Istat, in accordo con il Comitato tecnico scientifico.

Maggiori informazioni sul sito del Ministero della Salute”.

 

L’articolo Duemila Comuni selezionati per mappare il virus a livello territoriale: Tortolì presente proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

Un incendio è divampato nelle campagne di Villagrande, a “Genna Talana”.

È intervenuto un elicottero proveniente dalla base del Corpo forestale di San Cosimo.

Le operazioni di spegnimento sono state dirette dal Corpo forestale della Stazione di Villagrande.

Il rogo ha percorso una superficie di circa 0.5 ha di cisteto ex coltivo. Il mezzo aereo ha operato 6 lanci d’acqua.

L’articolo Villagrande, incendio nelle campagne: interviene l’elicottero proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

Ricordiamo, a due anni dalla sua scomparsa, Paolo Pillonca.

La Sardegna ha perso uno dei suoi intellettuali più illustri e dai molteplici talenti: professore, giornalista, scrittore, poeta, ma soprattutto studioso e strenuo difensore de “Sa Limba”. Ancora è ricordato con nostalgia dai suoi studenti, le sue lezioni non erano mai banali, sempre coinvolgenti e capaci di instillare nei giovani l’amore per la conoscenza.

Da giornalista libero e mai subordinato, i suoi articoli rappresentano affreschi della realtà, un esempio per le giovani generazioni del mestiere. Quando dovette scrivere sul conflitto a fuoco di Osposidda, fu una delle poche voci che si sollevò contro l’esibizione dei quattro banditi uccisi come trofei di caccia. Dalle colonne de L’Unione Sarda trasparì il rispetto solenne per l’essere umano.

Sterminata la produzione letteraria sia come scrittore che come poeta, dove in ogni frase e verso si riscontrava quel dono regalatogli dalle “janas” di toccare le corde dell’anima, che rendevano quasi musicali le sue opere.

Come una sorta di Prometeo moderno è stato un “eroe” del popolo sardo, capace di trafugare la favilla della lingua sarda all’oblio dell’oscurità, consegnando al terzo millennio la luce sacra più importante della nostra identità. Paolo Pillonca è stato uno studioso rigoroso e attento de “Sa Limba”, la radice più intima del nostro popolo. Ha donato la dignità e la consapevolezza di poter esprimere la lingua della nostra terra in ogni occasione, dalle solenni alle ordinarie, sdoganandola dai miopi stereotipi.

Nell’ interpretare i sentimenti più nascosti della Sardegna, ci ha trasmesso le conoscenze e il vissuto della millenaria tradizione sarda. Dalle zone più nascoste dell’Isola ha raccolto la voce delle persone più umili, valorizzando gli antichi mestieri, rendendo fruibile ai posteri la ricchezza delle conoscenze dei nostri antenati. I poeti che hanno cantato sotto la luce della luna, grazie a Pillonca, sono diventati “immortali”. Come gli autori greci e latini, dei quali aveva una conoscenza e competenza rara.

Più che un testamento quello che ha lasciato, è un sentiero, da definire “andala”, fatta di tutte le sue opere e dei suoi studi, dove anche i giovani del terzo millennio possono ritrovare la memoria storica e linguistica della nostra terra. Un cammino dove è probabile sentire i profumi del bosco e le essenze delle piante endemiche sarde. Perché lui aveva un’attenzione e un rispetto immenso per montagne e foreste sarde.

Adesso riposa nel cimitero di Seui, il paese del Tonneri e di Montarbu, dove lo scorso anno è stato accompagnato in un corteo funebre da amici e conoscenti provenienti da tutta la Sardegna, desiderosi di stare con lui in quell’ultimo omaggio.

Nella rivista identitaria Lacanas continua a vivere il pensiero di Paolo Pillonca, portato avanti orgogliosamente dai figli Piersandro, Fabio e dal nipote Mauro.

Paolo viene ricordato come una persona umile, capace di pesare le parole conoscendone l’intrinseca forza, dotato di una grande ironia. Per chi scrive è considerato un maestro e un punto di riferimento. Il tempo non potrà mai scalfire il ricordo dell’intellettuale, ma soprattutto dell’uomo che è stato.

C’è una strofa della poesia “Flores e Mendula”, nata dal cuore di Pillonca in memoria di un amico pastore, poi diventata una canzone di Piero Marras, che descrive perfettamente questo aspetto. La parola passa quindi ai versi di Pillonca, quasi come se fossero scanditi dalla sua voce:

 

“Sas istajones t’an fat’a piuere,

su tempus sa carena t’at distrutu,

ma pro chi sias como in terra rutu

dae su coro no nde podes rùere.”

 

 

 

L’articolo In ammentu ‘e Paulu Pillonca. A due anni dalla sua scomparsa, ricordiamo il grande intellettuale sardo proviene da ogliastra.vistanet.it.


Fonte: Ogliastra News Federica Cabras

Powered by WPeMatico

Locanda degli artisti



Seguici su Facebook

Copyright 2019 Locanda degli Artisti| Amll Rights Reserved | codice iun E8205 | Powered by Apioraggio | Condizioni di prenotazione